lunedì 18 luglio 2016

Ma...l'Ham Spirit...dove sta?



Ennesimo mio disappunto, lo so, ma tanto scrivo per me, non per un giornale, e se annoio, avete la fortuna di poter cancellare o il link o la lettura...mica sono la TV...hi

Scherzi a parte, non finirò mai di sconcertarmi di fronte alla natura umana, o forse sono i tempi attuali, chi sa, ma ripeto, non riesco a dire: "pazienza, è così, chi se ne importa!", dando un'alzata di spalle. No!, rimango sempre sconcertato e soprattutto quando vedo e leggo certe cose dette e scritte e fatte da gente che dovrei considerare matura, assennata, di esperienza, maggiore della mia.

Non cito direttamente perché non conta, ma ho di recente ahimé mio malgrado, presenziato e letto scambi di parole fra gente che mediamente ha più anni di me, più esperienza di vita di me,e che fa parte di un gruppo di persone dove in teoria si dovrebbe respirare una sorta di di "aria comune e piacevole".
Quando vai in riva al mare lo senti subito, quando arrivi, prima di vederla, la distesa azzurra, il profumo, l'odore, quel qualcosa di diverso, di speciale, che c'è là. Altrettanto quando asrrivi in montagna, vicino a boschi di conifere e rocce millenarie, si respira un aria diversa che tra il cemento e le nevrosi della città industriale e .."progredita". 
E invece, ennesima occasione di ossevare gente che magari ha vent'anni più di me che si scontra senza badare a ciò cher scrive e con quale tono (le cose scritte vanno sempre cercate di chiarire bene, possono di per sé portare a equivoci, anche non volendo e quando tutto è tranquillo, figuriamoci quando il clima è "rovente"), per giochi di micropotere, ovvero per giochi formali, ridicoli, e meschini.
E tutto questo in ambiente HAM RADIO!

Mi si dirà: "ma come non hai ancora capito?"
Rispondo sì, ho capito che nella natura umana c'è questo qualcosa che non ha definizione, ma.... ma leggendo e imparando a vivere nei miei quasi compiuti 60 anni anni, ho capito che molto conviene, non reagire subito a certe circostanze, lasciare posare la polvere e poi reagire, misurando pensieri, emozioni e parole, per trovare la maniera adeguata. Agire di reazione è stupido e ridicolo, ma soprattutto è infantile! INFANTILE!
Poi...reagire a qualcosa di realmente grave lo posso comprendere, ma reagire su questioni che comportino cavilli di statuti di associazioni libere dove non circolano miliardi da rubare; ovvero discutere e sventrarsi a vicenda su presunte capacità didattiche in ambiti moooolto circoscritti, ovvero  ancora stare a sparlare e stigmatizzare su problemi di vita che credo facciamno parte della esistenza di ognuno, prima o poi, e parliamo di "presunti" Radioamatori, questo no, lo vedo, lo subisco, ma non lo accetto!
Perlo di presunti radioamatori perché quello che io molto umilmente ho imparato ed acquisito dal 1972 ad oggi, anno in cui inziai a frequentare l'ambiente, come l'ho ascoltato e vissduto e imparato io, ultimo della fila, lo poò avere ascoltato ed imparato chicchessia, a maggior ragione gente che ha anche qualche anno più di me.
L'ego, il desiderio, o anche il BISOGNO di emergere, sentirsi bravi, migliori, diversi, più speciali di altri, porca miseruia, lo si soddisfa non a scapito di altri e non ad un'età diciamo "rispettabile", ma da ragazzi, da giovani, da stupidamente arroganti giovani del branco umano e non da maturi uomini adulti!

E invece no!

No perché il gioco si ripete ed è il motivo per cui non voglio avere a che fare con associazioni dove prima o poi qualcuno parla male, si scoccia anche solo del fatto che tu metti la maglia blu e non gialla, del fatto che usi il QRP e non 100 W, del fatto che vai in CW e non in Am, o anche altri motivi crretini che se stessimo a elencaere non finiremmo mai.

E poi tutti a parlare di spirito fraterno, di Ham Spirit e parole, parole.... esattamente come quel rispetto, parola usata ma mai applicata che sentivo citare mille volte nelle riunioni di gruppi di fede buddista dove venivi rispettato se....e non a priori perché essere umano.

Ma allora basta non fare proclami, basta stare zitti e farsi i fatti propri, essere egoisti, arroganti, prepotenti, senza pelomeno proclamare che lo si fa in nome di chi sa quale principio. Almeno l'onestà, quella intellettuale!


L'Ham Spirit è qualcosa di diverso a cui si dovrebbe far riferimento se realmente ci si sente sinceri. Non posso accettare che si sia sinceri se poi dentro si sparla dell'altro, si critica l'altro ecc. ecc. ecc. e non si compie UN gesto diverso da quello normale di reagire, ribattere colpo su colpo, rispondere a aschiaffo con schiaffo e covare risentimento. Questo fa parte dell'umano, ma con l'Ham Radio non c'ha niente a che fare.
Ham radio non è una religione (se poi questo concetto di religione servisse a garantire certti modi diversi....) però è qualcosa di un po' diverso, era così un tempo e non posso accettare che gente che ha più anni di me cancelli queste cose. Si parla dei giovani, si criticano e si giudicano  quelli che non sono più come una volta.... quella "mezza stagione" che non c'è più e poi...che esempio si dà?

E poi.....spaccare il capello in otto: il bug va regolato così, il codice Q va usato così, le abbreviazioni e la procedura dei QSO sono quelli e basta, ecc. per poi "denominati" radioamatori (volutamente con la "r" minuscola!) non si salda, non si costruisce, non si realizza nulla,ma si sta talvolta in radio solo a chiacchierare, peggio, su internet a litigare.

Radioamatore è altro e questa specie è una specie in estinsione, quella dell'Uomo, inteso come l'"homo nobilis" ciceroniano, intesa come spirito evoluto e non come solo animale che bada ai suoi personali bisogni.

Forse combatto o credo di stare di fronte a qualcosa che in realtà sono solo mulini a ventop, anzi è di sicuro così, e allora, meglio accendere la Radio, il saldatore e godere della gioia di 10' di chiacchierata in CW con bug con una 807 e 20 W out, senza dover mostrare quanto sia bravo a manipolare o ad andare veloce in CW, anche sbagliando qualche battuta....

Quello che mi sconcerta è che molti, amici o meno, ma gente intelligente e di una certa levatura, considera tutto quell'ammasso di sporcizia intellettuale, la NORMALITA' e anormale il mio modo di tenere lontano la sporcizia e di meravigliarmi e sconcertarmi di ciò....
Questo è dannatamente ASSURDO!

Io dico:  "In c..... a tante pippe e tante perdite di tempo ridicole e penose! La Radio, la << mia Radio>>,  'sta gente, a me non me la tocca e non me la faccio toccare, và!"












Nessun commento: