venerdì 20 maggio 2016

Il "QRP essenziale" 2 parte




Ieri sera ho finito di mettere in copia non bella, bensì, ma almeno decente, il mio "Mopa2X". Si tratta di un Master Oscillator Power Amplifier (= MOPA!) che ha una 6AG7 come oscillatrice ed una 807 come amplificatrice.

Il progetto nasceva dalla voglia di riavere nella mia stazione una 807 funzionante, magari vederne l'azzurrino della RF accendersi al ritmo del key e dal fatto che ero venuto in possesso di un numero dignitoso di esemplari di 807 appunto.
Purtroppo i miei tempi di costruzione non sono rapidissimi, vari problemi e il QRL mi rallentano, ma alla fine sono riuscito ad assemblare il tutto e renderlo operativo, se non altro, anche se rimangono da ultimare vari piccoli particolari.

Quindi ieri il "varo" del Mopa2X dopo un po' di saldature e test vari prima i dare la scossa (sai mai che l'alta tensione facia qualche scerzo, o meglio,...la mia distrazione...hi).
Messo il tasto (verticale) al suo posto, provato a fare CQ, riascoltandomi con il fido EK07, con l'intento di verificare su Reverse Beacon se il mio segnale veniva ascoltato e dove.
Chiamo un paio di volte e invece...nel QRM esce una risposta..."I5SKK de IZ7DJR!" 
!!!!!!!
Che emozione e che gioia! 
Si tratta del Mio AMICO Nino, ex I7ZCZ che conosco dal 1973 ed a cui devo la mia passione e la mia scelta letteralmente di modus operandi, per il QRP 
Quando ero un pischelletto di 17 anni, e stavo prendeno la licenza e la patente OM, facendo il corso CW all'ARI, comprai alcuni numeri di RR (Radio Rivista) all'edicola ed in uno di questi l'allora curatore della rubrica DX; Silvano I4ZSQ, citava e parlava di un giovane OM di Foggia, tal Nino Paglialonga I7ZCZ che usando un VFO Geloso ed un ricevitore composto in modo eterogeneo, aveva collegato con solo un dipolo, ed i 2 W del VFO, la stazione Antartica Sovietica (allora esisteva ancora l'URSS..) UA3YH/m.
Quale emozione, quale strano e nuovo orizzonte si presentò allora, nel 1973 agli occhi di quel "pischelletto" che di Radio poco sapeva ancora, ma tanto da fargli scegliere in modo assoluto una strada che avrebbe percorso da lì al resto della sua storia radiantistica!

E ieri sera un bel colpo, piacevole, una emozione, forse lo "spirito" della 807 che mi ha fato beccare in aria, a 7030 o giù di lì, proprio quel particolare Amico! Nessun QSO sarebbe stato più approrpiato e nessuno spirito migliore.
Si è stati una mezzora, coi nostri pochi W, i miei erano forse una 15/20 ina, i suoi altrettanti o credo meno, a parlare di test, di Mopa e di antenne..insomma un QSO come dovrebbe essere, cioè un QSO TECNICO! Quella che dovrebbe essere la "NORMALITA'" tra Radioamatori (non tra radio-utilizzatori).

Ovviamente il tutto in CW, senza abbreviazioni, cioè in chiaro!

Non usavo certo una potenza QRP, non ero affatto sotto i 5 W, ma ero QRP, PER ME ERO QRP! Nello spirito!


Quando intendo il QRP essenziale, quello che non è del RTX cinese, dell'apparato commerciale confezionato e bello da usare senza sapere cosa fa realmente, intendo cose del genere, intendo la soddisfazione intima, profonda, VERA di questo tipo di collegamenti, anzi, addirittura di questo tipo di percorsi, che non necessariamente debbano coinvolgere le valvole, ma debbono coinvolgere l'intelletto, l'intelligenza, lo spirito, il cuore, LA PASSIONE!

Qui si tratta  di giore non per il DX, non per il genrico diploma che sia il DXCC o quello della torre o del castello o della capanna, , non per il traguardo competitivo tagliato prima di un altro, non per risultare migliore di un altro, assolutamente NO!

Qui si parla, e si tratta di avere realizzato qualcosa che non debba necessariamente coinvolgere le valvole, i averlo realizzato da noi, e di averlo utilizzato per mettersi in contatto con altro simile.



Non conta se la modulazione è perfetta, se la nota è cristallina (di fatto lo era!), bensì si tratta di avere fatto un "percorso" e nel percoso avere appreso, imparato, accresciuto qualcosa di se stesi che non è necessariamente legato soltanto alla tecnica, ma anche alla percezione di se stessi come individui.





Sembra strano ed assurdo, sembra esagerato, eppure è così, piaccia o meno, ridicolo che sia o meno per altri.

Allora alcuni aspetti esteriori, ma non di sostanza, passano in secondo piano e rimane l'essenziale, rimane il nocciolo, quel Kernel che è poi la base su cui si fonda una Passione che nel mio caso si spegnerà con il mio SK e non con l'estinguersi di un interesse legato e dipendente dall'ennessimo prodotto costruito dalla generica casa commerciale e questa è una fortuna, un dono IMMENSO, e di questo sono grato a quel numero di RR che comprai quel giorno ed a quel pezzo scritto dal Sil ZSQ ed a quel mio Amico che tuttora è attivo e on air, insomma altro che ultimo RTX da 15.000 euro, qui si tratta di Valore Vero!

Almeno per me :)




Nessun commento: