sabato 8 agosto 2015

Operation Forest

Sul sito del mio amico Radioaman, Masteroscilator, viene pubblicata la relazione NON di una attivazione Sota o affine, bensì di un ignoto e silenzioso OM che si è costruito una valigetta replicante e migliorante una Spy Radio della IIWW, sull'onda del Paraset, di sicuro abbastanza noto nell'ambiente.

Lui l'ha denominato Paradox, in quanto ha fatto diverse e sostanziali modifiche.
Ma la cosa che conta è che come scrive l'autore del sito:
"
Finally we got Mr. Hartley operating his Paradox wireless set in the mountains, during his vacation.
"
Questa relazione di sicuro molto diversa da quelle dei vari diplomi dei castelli, delle malghe, delle cime, o di qualsiasi DXpedition, fa molto poco scalpore, fa moolto poca fama, non provoca alcun eco nel panorama del radiatismo ufficiale.
No!
Ma ne provoca uno enorme, che risuona ancora, dopo tanti giorni che sono trascorsi, in chi ha l'antenna del suo animo puntata e il "PC personale" pronto a memorizzare.

Non è un KX3 né un FT817, solo una homemade station, meno di grido e di sicuro non tecnologica, sena menù e senza DDS, anzi tutt'altro, eppure c'è così tanto Radiantismo là dentro che farebbe impalllidire chi realmente volesse vedere quanto ne sa il signor Hartley (il suo nick non è casuale!) rispetto ai mille assemblatori che giornalmente su Ari Fidenza si spellano a vicenda sui centrali di dipoli e sui balun comprati da Wimo o in USA....

Ogni forma ha un suo senso, sia quella consumistica che quella a mio avviso pulita e pura, rozza e ruspante, forse, ma pulita
Io preferisco la seconda, la prima mi ha stancato, ho cessato interesse, da tanto, nella forma e nelle persone, perché sento il vuoto, sento la ricerca spasmodica del qualcosa di più e susseguente stress da mancanza di risultati.

Qui avverto una sorta di pace, di storia a sè e già questo mi fa bene.

Sono strano, lo so....


Nessun commento: