domenica 30 agosto 2015

La CB, una delle mie scuole di Ham Spirit


Esattamente! 

La CB è stata una delle mie opportunità di imparare, non a parole e nemmeno in modo cosciente e consapevole, l'Ham Spirit!
Altre sono stati magari dei gesti e dei comportamenti di OM attorno a me, come Fab I0HCJ che ad esempio andava ai funerali degli OM romani deceduti e che conosceva anche non molto, ma che essendo OM facevano parte della "famiglia"...Oppure Roberto I0BLA che riparava le apparecchiature e non voleva niente in cambio, solo una stretta di mano...e riparava e capiva tutto!

Ma torniamo alla CB!

Vi entrai tramite un apparato quarzato, il Field Master TR16m, ancora lo ricordo, dopo oltre 40 anni; con soli tre canali forniti di cristalli, perché tra costo dell'RTX e dei quarzi avevo esaurito il budget stabilito da mia mamma (avevo credo 14/15 anni).
In relatà il vero primo impatto lo avevo avuto tramite un Walkie-Talkie prestatomi da un amico geometra e che lo usava per i suoi rilievi, e con cui io per mero caso (ma il caso in realtà non esiste, esistono invisibili fili che collegano fasi diverse, episodi diversi e vari Esseri, fra loro) avevo collegato un CB mai più ritrovato, una sorta di Angelo Custode, che mi aveva fulminato con quel breve QSO (manco sapevo che si chiamava così), mettendo in me quel seme che avrebbe germinato per decenni, fino ad oggi ancora molto fertilmente...

Ma la CB canalizzata e delle chiacchiere si esaurì in pochi mesi, dopo avere sperimentato cose assurde: prima ed emblematica fu, ad esempio, l'antenna fatta con la rete del letto,..... di cui avevo letto e che mi intrigava e che fu solo capace a..far saltare il finale del PA....


Dopo qualche mese mediante amicizie varie, riuscii a venire in possesso di un VFO Geloso 4/102 e di un RX Geloso 4/220, che aveva la copertura generale dei 30 MHz delle HF.


Con questo sistema radio ed un dipolo ricavato da un pezzo di 2,73 m di RG58, in cui la calza fungeva da un ramo ed il centrale dall'altro, con questo sistema, o se vogliamo dirlo alla maniera moderna questo setup....iniziai ad andare "fuori frequenza", ossia fueri dai 23 canali canonici, su frequenze più alte dei  27. 250 kHz, verso 27.400 kHz; iniziaia fare QSO prima occasionali e poi regolari con tre amici
Uno di essi era Carlo, colui che mi aveva fatto conoscere I0YBL che mi abitava a 50 m da casa e che aveva una stazione non costruita da me, ma che per me era come Cape Canaveral e che mi faceva sognare di notte e che fu la vera  causa della mia voglia di divenire OM:  (Con Carlo poi facemmo gli esami da OM e li superamnmo brillantemente e diventammo appunto OM, ma questa è altra storia. )
Altri due erano due ragazzi poco più grandi di me, (forse sui 23/25 anni), abbastanza più grandi da apparirmi come  giganteschi..a me adolescente, quei due che parlavano di elettronica o meglio di Radiotecnica, sembravano ingegneri della NASA....
Con loro iniziò una lenta e progressiva marcia verso la conoscenza del piacere di costruire
Divenne una abitudine accendere e sentirsi e chiacchierare anche durante la fase dei compiti (ero studente di Liceo Classico...io...), scambiando poche battute, perché si doveva PRIMA assolvere ai propri doveri.
Ma pian piano, si imparò a descrivere gli schemi elettrici a voce, fatti di valvole e componenti affini; si imparò a descrivere tutto, tutto a voce, non c'erano immagini, non MMS, non JPEG...solo la voce.

Imparai ed assaporai il piacere e l'entusiasmo di costruire e provare, modificare fare prove e chiedere rapporti, e modificare in tempo reale, ecc.; imparai il piacere di condividere i risultati e di gioire di quelli altrui, accanto anche al piacere di parlare di tutto. Era una chat, certo, ma non c'erano né i "mi piace", né le "amicizie", né il resto di FB, c'era sostanza, c'era umanità, c'erano Persone.

Mai sottrassi il tempo allo studio, lo studio però era allietato e reso meno tedioso dal sapere che poi, avevo l'appuntamento con la mia "round table". Imparai a modulare di placca e griglia schermo la 807, imparai la portante controllata, imparai anche il CW anche se quello lo imparai meglio poi in Ari e  nelle HF quando finalmente divenni OM.


Questa, la "mia CB",  fu una palestra tecnica ed emozionale che ha lasciato una impronta indelebile e direi eterna nel mio animo e nel mio cuore.

Ho amato quelle chiacchierate a qualsiasi ora, fuori frequenza, ho amato tutto e se oggi provo emozione e piacere nel raccogliere pezzi usati e farci delle radio e provare e modificare, lo devo a quel periodo, a quelle persone, a tutto quel contesto.

Per me la CB è stata questo!


Chi condanna "tout court"la CB o chi ne fa parte, compie l'ennesimo atto di imbecillità, perché come sempre classifica e divide: buoni e cattivi (come se a 7070 kHz ci fosse l'eccellenza del mondo Ham!); esattamente come chi condanna tout court chi usa fare prove anche su QRG non nelle bande OM.
Classificare, dividere con l'accetta, classificare dividendo è sempre e da sempre indice di scarsa intelligenza: i nazisti e gli ebrei, i nordisti e i sudisti, i cristiani e i pagani, i romanisti ed i laziali, quelli del paese di sopra e quelli del paese di sotto....classificare e dividere senza capire e senza ascoltare, è imbecille e stupido, ma paga;  paga in termini di demagogia e dà sicurezza: crea quella area di conforto in cui crediamo non esista il male, non ci siano errori, non esista niente di sbagliato.  Tranne poi accorgercene di botto, magari dopo, come fecero i tedeschi quando scoprirono che il nazismo li aveva usati, o i tifosi del Milan quando Pirlo per i soldi andò alla Juve... ecc. ecc....

La sostanza, la realtà vera, è altrove e ben altra e serve avere ed USARE un cervello per discernere, specie oggi in tempi in cui sembra di sapere tanto e tutto...
La CB, QUELLA CB, quel modo di stare in CB, per me è stata la scuola dove ho imparato rispetto, etica, correttezza, elettronica, radiotecnica, forma, lealtà in radio, e così via e questo, grazie al Cielo, me lo porto appresso nello zaino della vita.



Lucky man, very fortunate!







Nessun commento: