domenica 9 agosto 2015

Gruppo AF della "nota casa"

Quando mi approcciai al mondo Ham, nel 1972 c'erano regole, forse troppe ed eccessive, ma ce n'erano eccome!
Una era quella che non si doveva o si doveva stare attenti a non esagerare sul fare pubblicità, via radio 8vallo a dire oggi!....ahaha) e quindi la Geloso, che al tempo era la sola vera Ditta di costruzioni elettroniche italiana (qualche anno dopo ricordo che comparve la ERE col suo Mobil 5....). C'era il registratore a nastro che veniva pubblicizzato mi pare anche su Topolino; insomma Gleoso era un nome come oggi forse  Nokia, anche se essenzialmente in Italia (all'estero era dura farsi largo anche se la Nota Casa  se lo fece...).
Tra Hams la Geloso aveva introdotto i suoi G, ricevitori e trasmettitori come G209, G222 & c. che erano abbordabili come apparati, ma anche realizzabili parzialmente, perché la Goloso lungi dalle logiche moderne di impenetrabilità per i singoli, produceva e vendeva e DESCRIVEVA sui suoi Bollettini le sue realizzazioni per chi volesse usarli ed inserirli in propri progetti (come molti fecero).

Uno in particolare mi affascinava ma essendo io studente di liceo, quindi con finanze assai ridotte, impensabile, era il Gruppo AF Geloso. 
Gruppo Alta Frequenza! (...e non Alta Fedeltà come oggi molti crederebbero..)

Si trattava di un amplificatore a RF, uun oscillatore locale con sepratore ed uno stadio amplificatore ad IF: il sistema era meccanicamente unico, e ovviamente a valvole. Ma mettendo quello avevi di fatto un RX a cui mancava la IF e la parte rivelatrice e di BF, mezzo ricevitore!





Oggi una cosa del genere sarebbe benissimo fattibile, ma non venderebbe, perché si preferisce la pappa fatta, si fatica a pensare anche solo di e come realizzare qualcosa in proprio, e poi...manca la conoscenza tecnica, manca e sta venendo a mancare sempre più.

Vedo e leggo di sfuggita, ma i numeri si vedono al volo, sul più volte citato sito di riferimento della comunità radioutente che per problemi come  una Off Center Feeded Dipole (detta Windom un tempo) si scatenano centinai di interventi; per un preamplificatore microfonico con annesso adattatore di impedenza si scomoda la Radiotecnica ufficiale e che vuoi pensare ad un gruppo AF?
Quel bravissimo OM che risponde al call I2MDI ha presentato qualche tempo fa un RX completamente a valvole, una Vespucci della Radiotecnica, c'era da rimbambirlo di domande! Da abbeverarsi alla fonte preziosa di tecnica, di pratica, di Ham Spirt, è rimasta una cosa fra pochi intimi, appassionati, nostalgici, mentre i "veri radiotutenti" si confrontavano su ben altri temi di alto livello che l'equalizzazione audio della voce!... per parlarsi a 100/200 km di distanza.

Però a me il Gruppo AF m'è rimasto dentro, nel cuore. e quando ho rimediato da un amico locale di vicino Roma una serie di robette interessanti come TX in AM con annesso VFO Geloso e questo RXcostruito attorno ad un Gruppo Geloso, mi sono brillati gli occhi e me lo sono accattato.... ed ora lo sto studiando come fa il gatto quando è pronto a scattare e fare sua la preda.




 
Sordi diceva al piatto di pasta "mo' me te magno!" ed io sto facendo lo stesso con il Gruppo, ma....godendo anche e forse soprattutto prima, del gusto del "finalmente"....e questo già anche "solo" questo nutre l'animo!

L?animo Ham s'intende (ma forse non solo quello Ham...)

Alle volte mi chiedo perché certe cose. Amo vivere esaminandomi e facendomi domande e non meramente lasciandomi vivere. Difetto o pregio non importa, me lo trovo dentro.
E mi chiedo perché questa fame, questa ansia da nuovo apparecchio, come da nuova auto, da nuovo telefonino.
Consumismo è la risposta, sì, ma PERCHE'? Dove va a fare leva quel consumismo, quella "tentazione"?

Credo su diversi lati deboli di ognuno di noi tutti. Prima la frustrazionoe generale nella nostra vita: conduco una vita che non mi soddisfa e devo trovare sfoghi altrove (vacanze, sesso, acquisti compulsivi, ecc.); poi nell intimo di ognuno. Non stiamo bene, ci manca qualcosa, abbiamo qualche vuoto, credo. E si colma, si prova a colmare.
Poi siamo sicuri nella massa, ci sentiamo protetti e coperti, ma anonimi, vogliamo essere anche valutati, considerati! E allora qual miglior mezzo di uscirne di avere, POSSEDERE e MOSTRARE il nuovo RTX, il nuovo diploma, l'avanzamento del DXCC, la nuova direttiva su traliccio, l'amplificatore da 2000 W, e così via....

E chi sta nel mucchio osserva chi prova ad emergere in questa maniera, lo invidia e prova a trovare la sua maniera.

Allora ci si inventano mille modi: andare per castelli, andare per musei e trasmettere da là, tra poco si andrà per ristoranti e per i wc degli stessi... attivare le isole, perché non le colline dico io? Attivare!

Oppure costruire!

Ma non per la sete di capire e avere quella gratificazione di cui tutti, piacendo o meno, abbiamo necessità UMANA, bensì per MOSTRARE!

E' ben misero osservare questo, non che non ci dorma, ma rimane un po' di malinconia.

Allora torno alle mie gratificazioni, al mio misero cercare di succhiare gratificazione e mi dico che mi sento fortunato, almeno non ci spendo migliaia di euro, mi serve solo posto, posto tanto....hi








 

Nessun commento: